Unicef Scuola Amica

Anno scolastico 2022/2023

Sono anni che il nostro Circolo Didattico partecipa al Progetto Scuola Amica UNICEF, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Presentazione

Durata

dal 1 Settembre 2022 al 15 Giugno 2023

Descrizione del progetto

“Noi cittadini del mondo”: verso una scuola amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti.

Sono anni che il nostro Circolo Didattico partecipa al Progetto Scuola Amica UNICEF, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ottenendo annualmente il riconoscimento di “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti” a firma del Ministero dell’Istruzione e del Presidente dell’UNICEF Italia, per tutte le attività promosse rivolte alla promozione di ambienti educativi inclusivi e a misura di bambino.

Annualmente le scuole dell’infanzia e i plessi di scuola primaria individuano e realizzano delle azioni progettuali specifiche legate alla promozione di uno o più diritti della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Ogni azione progettuale è sviluppata in sinergia con il territorio e a livello nazionale, seguendo le programmazioni inserite nei moduli di educazione civica del nostro Circolo Didattico.

Il progetto è frutto di una comune visione educativa e idea di scuola che pone al centro di ogni suo intervento formativo il bambino e i suoi diritti.

Nasce dall’assunzione di responsabilità da parte di tutto il personale scolastico verso una consapevole e attenta “cura” di tutti i bambini della scuola affinché questa, le famiglie e la comunità intera riflettano e interagiscano per creare un contesto formativo ed educativo in cui tutti i bambini vivano pienamente la loro infanzia e vedano riconosciuti i loro diritti.

Un impegno di corresponsabilità che tutta la comunità scolastica si assume al fine di realizzare:

una scuola inclusiva, ossia un luogo dove si ha cura dei soggetti, che dà importanza all’accoglienza, allo stare bene, dove l’educazione alla cittadinanza e alla costituzione, la partecipazione e la cultura della legalità siano parte integrante dell’apprendimento, premessa culturale indispensabile a tutte le azioni formative:

  • La cura costante per l’ambiente d’apprendimento;
  • La costruzione di relazioni positive;
  • La condivisione di modelli d’insegnamento e apprendimento che favoriscano: l’autonomia, l’aiuto reciproco, il pensiero critico, la partecipazione attiva, la solidarietà;
  •  La valorizzazione dell’educazione interculturale e alla pace, nel rispetto delle differenze e a favore del dialogo tra le culture;
  •  La promozione di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e alla sostenibilità ambientale.

Le azioni progettuali programmate per l’anno scolastico 2022-23 riguardano:

  1.  Il diritto all’istruzione incentivando la lettura come importante strumento di conoscenza ed educativo per favorire lo sviluppo cognitivo, linguistico, emotivo e relazionale degli alunni;
  2. La pratica della solidarietà attraverso iniziative di beneficenza per sensibilizzare i bambini al valore dell’aiuto reciproco e per contribuire concretamente alla tutela dei diritti di tutti i bambini ed adolescenti;
  3. Le esperienze educative significative alla tutela della salute umana;
  4. L’educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva;
  5. La contaminazione di buone pratiche attraverso la condivisione di esperienze in una giornata, a fine anno scolastico, dal titolo “I plessi si raccontano”, in cui i docenti e gli alunni dei vari plessi presentano le attività didattiche più significative svolte nell’anno scolastico;
  6. L’attuazione di strategie di prevenzione ai fenomeni di discriminazione e violenza;
  7. L’incentivazione della prevenzione e del contrasto di bullismo e cyberbullismo;
  8. L’incremento di attività inclusive degli alunni con bisogni educativi speciali;
  9. L’educazione alla sostenibilità attraverso la condivisione di pratiche sostenibili;
  10. Lo sviluppo delle pari opportunità per prevenire ogni forma di discriminazione;
  11. Il coinvolgimento delle famiglie in momenti di formazione condivisa con i docenti su aspetti educativi di particolare importanza.

Obiettivi

Sensibilizzazione e promozione dei diritti dell'infanzia: Il progetto mira a sensibilizzare la comunità scolastica sull'importanza dei diritti dei bambini, promuovendo la conoscenza e il rispetto dei principi della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia. L'obiettivo è creare un ambiente scolastico in cui ogni bambino sia rispettato, protetto e abbia l'opportunità di svilupparsi pienamente.

 

Miglioramento della qualità dell'istruzione: Il progetto si impegna a migliorare la qualità dell'istruzione fornita dalla scuola attraverso l'implementazione di programmi educativi inclusivi, innovativi e basati sui diritti. Ciò include l'accesso all'istruzione per tutti i bambini, la formazione degli insegnanti e la promozione di metodologie didattiche efficaci.

 

Partecipazione attiva degli studenti: Il progetto promuove la partecipazione attiva degli studenti nel processo educativo e nella vita scolastica. Si mira a sviluppare competenze di cittadinanza attiva, incoraggiando gli studenti a esprimere le proprie opinioni, a prendere decisioni in modo consapevole e a svolgere un ruolo attivo nella promozione dei diritti dell'infanzia nella scuola e nella comunità.

Responsabili

Organizzato da

In collaborazione con

UNICEF